OBBLIGO GREEN PASS ESTESO A TUTTI I LAVORATORI


Il Governo è intervenuto con un nuovo decreto legge, approvato dal Consiglio dei Ministri del 16 settembre 21, che ha esteso l’obbligo di essere in possesso del green pass per accedere sul luogo di lavoro a tutti i lavoratori del settore pubblico e del settore privato, a partire dal 15 ottobre prossimo e fino al 31 dicembre 2021, data in cui terminerà lo stato di emergenza, salvo ulteriori proroghe.


Sulla base della bozza del testo e in attesa della sua pubblicazione sulla gazzetta ufficiale, la portata dell’estensione relativa al settore privato comprende qualsiasi attività lavorativa, prescindendo dalla natura autonoma o subordinata del lavoratore. La norma prevede, infatti, l’obbligo di possedere e di esibire su richiesta il green pass per “chiunque svolga una attività lavorativa nel settore privato” per poter accedere “nei luoghi in cui la predetta attività è svolta”, salvo che per i soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica. È, altresì, specificato che tale obbligo vale anche per tutti i soggetti che svolgono, a qualsiasi titolo, la loro attività lavorativa, di formazione e di volontariato presso tali luoghi di lavoro.